Skip to main content
  • Account utente

Seconda pelle

Pellicole di protezione della vernice per il vostro veicolo


  • 21 Giugno 2023 |
  • Partner-News

Le pellicole trasparenti per la protezione della vernice offrono una protezione contro i rischi quotidiani come scheggiature, graffi, sporcizia, influssi ambientali e persino atti di vandalismo. Inoltre, preservano l'aspetto originale e come nuovo del veicolo. Ci siamo fatti spiegare in dettaglio l'ingegnosa tecnologia delle pellicole.
  • Testo | Foto:
    Carfotec

Cosa c'è di più fastidioso per un amante delle auto perfezioniste di una scheggiatura o di un graffio sulla vernice? Una domanda certamente retorica: in realtà si tratta di una circostanza abbastanza normale che ogni automobilista si trova ad affrontare, ma che può anche essere evitata.

Le cosiddette pellicole protettive per la vernice, note anche come pellicole antipietrisco, offrono un rimedio. Si tratta di una pellicola in poliuretano sottile da 100 a 300 micrometri, ma estremamente resistente, che protegge la vernice del veicolo da eventuali danni. Viene applicata al veicolo da uno specialista con una speciale tecnica di incollaggio a umido. Mario Ueberall è un esperto di questo tipo. Con la sua azienda Carfotec di Viernheim, in Assia, è specializzato nel wrapping protettivo e sa cosa apprezzano i clienti. La perfezione è particolarmente importante per le auto di lusso che valgono quanto una casa di famiglia.

"Quando si applica la pellicola, è importante un'estrema precisione per ottenere il miglior risultato possibile. Le pellicole di protezione della vernice di alta qualità hanno un'eccellente chiarezza ottica e sono molto facili da pulire, cioè adatte all'autolavaggio. Con una cura adeguata, rimangono chiare e trasparenti per anni: una protezione della vernice affidabile e quasi invisibile che non compromette o modifica in modo significativo l'aspetto originale del veicolo", spiega il professionista. Inoltre, il veicolo non deve essere riverniciato, e questo è il vantaggio più importante.

In origine, le pellicole trasparenti sono state progettate e sviluppate dall'esercito americano per proteggere i rotori degli elicotteri e altre parti sensibili dallo sporco e dall'usura. Le pellicole venivano applicate ai bordi di attacco e alle aree di potenziale impatto per garantire un'elevata resistenza all'usura. L'incollaggio invisibile e l'estetica non avevano alcun ruolo.

Oggi il foiling per veicoli high-tech è una storia diversa. Come per molte applicazioni moderne, la tecnologia militare ha trovato la sua strada nel settore commerciale e si è lentamente evoluta nel corso di diversi decenni nei vari prodotti che oggi proteggono le nostre auto. Su alcune vetture, soprattutto quelle sportive, le pellicole trasparenti di protezione della vernice sono già applicate in fabbrica sulle aree a rischio di scheggiatura. I passaruota, le minigonne laterali e i pannelli laterali sono le aree tipiche. Tuttavia, dopo qualche tempo, queste aree appaiono usurate, giallastre o opache. Ciò è dovuto principalmente al materiale utilizzato, spiega Mario Ueberall. Per motivi di costo, l'industria utilizza spesso PVC di bassa qualità, che soddisfa solo una funzione, ma non i più elevati standard qualitativi.

Questo non è il caso delle pellicole applicate da specialisti come Carfotec. "Alcuni produttori di pellicole utilizzano sagome prefabbricate, mentre noi tagliamo le pellicole da soli. Questo è più flessibile e alla fine produce un risultato migliore", continua. In linea di principio, qualsiasi parte della carrozzeria può essere ricoperta con una pellicola, ma la cosa più sensata è proteggere la zona anteriore, a seconda del modello e dell'uso previsto. L'esperienza dimostra che è qui che si verifica la maggior parte dei danni.

Poiché una pellicola di protezione della vernice può essere adattata individualmente a qualsiasi parte del veicolo, le possibilità sono molteplici. A seconda del modello e della quantità di lavoro richiesto, il prezzo di una pellicola può variare da 1000 a 10.000 euro. "Soldi ben spesi se la qualità è quella giusta", dice il professionista. Una pellicola protettiva di alta qualità è caratterizzata da un'elevata chiarezza ottica e da una lunga durata con garanzia del produttore della pellicola. Un buon prodotto può rimanere tranquillamente sull'auto per dieci anni. Anche dopo molto tempo, rimuovere la pellicola senza lasciare residui non è affatto un problema: l'auto sembra come nuova.

Osservate attentamente chi filma

Se volete proteggere la vostra auto, dovete assolutamente scegliere un produttore di pellicole affidabile. Anche qui ci sono "pecore nere". Una scarsa aderenza è visivamente riconoscibile e, se si è inesperti, non sono rari i tagli sulla vernice dell'auto", afferma Mario Ueberall. Il suo consiglio: il cliente dovrebbe assolutamente scegliere un'azienda specializzata in pellicole protettive per la vernice e non eseguire altri lavori di pellicolatura. "In qualità di formatore nel campo delle pellicole protettive, ho avuto modo di conoscere diverse aziende che offrono come attività principale il car wrapping, la tecnologia pubblicitaria e la tinteggiatura dei vetri. Come ulteriore fonte di reddito, il portafoglio viene spesso ampliato per includere il paint protection wrapping, una presunta "specializzazione", di solito senza alcuna conoscenza preliminare e in genere con pochissima esperienza".

Per questo motivo, è necessario esaminare attentamente e convincersi dell'esperienza e della qualità dell'azienda con una consulenza personale. Una volta trovata un'azienda specializzata con una buona reputazione, si può consigliare il rivestimento con pellicola protettiva. Non solo per le auto sportive e le escursioni in pista, ma anche per i veicoli e gli usi quotidiani più comuni.